LA BIBLIOTECAdei conti d'Arco

La consultazione del patrimonio librario e documentario della Biblioteca e dell'Archivio è aperta a tutti gli studiosi che ne abbiano desiderio.

La Biblioteca conserva circa 10.000 volumi tra libri antichi e moderni, il fondo delle cinquecentine e dei manoscritti, dei disegni e delle stampe. Si segnala la sezione di testi di argomento naturalistico e scientifico e la raccolta dei periodici femminili di moda, costume e società.

biblioteca di palazzo d'arco
biblioteca di palazzo d'arco

Regolamento

La Biblioteca è aperta a tutti, tuttavia:

  • l'ingresso all'area per la consultazione del materiale librario è possibile solo previa iscrizione e registrazione;
  • solo gli spazi riservati alla consultazione sono di libero accesso mentre ambienti che ospitano la Biblioteca storica, facenti parte del percorso museale, sono accessibili solo in parte e con visita guidata;
  • i bambini che hanno meno di 11 anni devono essere accompagnati da un adulto;
  • l'utilizzo dei servizi per lavori di gruppo e visite guidate è soggetto a prenotazione;
  • gli orari di apertura della biblioteca sono stabiliti dal consiglio di Amministrazione della Fondazione d'Arco e sono portati alla conoscenza del pubblico mediante affissione e diffusione informatica;
  • l'accesso è vietato a tutte le persone che per il loro comportamento o mancanza di contegno (ubriachezza, rumore, violenza fisica o verbale) rappresentino un pericolo per il pubblico e il personale;
  • ...

Orari

Martedì
9.30 - 12.30 | 14.30 - 17.30

Mercoledì e Giovedì
9.30 - 12.30

Contatti

Dott.ssa Silvia Tosetti
Tel. +39 0376 322 242

Consultazione

Il materiale conservato presso la Biblioteca dei conti d'Arco è solo in consultazione. È dunque escluso il servizio di prestito.

I volumi possono essere ricercati tramite l'OPAC SBN della Regione Lombardia e un catalogo a schede per autore, disponibile nella sala consultazione.
I cataloghi a schede per autori e titoli consentono di individuare i volumi e gli opuscoli ancora non catalogati elettronicamente e per i quali è in corso un progetto di catalogazione in SBN. Le cinquecentine conservate sono censite su Edit16.
I volumi a magazzino possono essere richiesti fino a un massimo di 5 pezzi per turno di apertura.

Il patrimonio documentario conservato nell'Archivio può essere consultato in sede o ricercato online:

RIPRODUZIONI
come fare

La Biblioteca offre la possibilità di effettuare fotocopie in sede di testi contemporanei, purché in buono stato di conservazione e nel rispetto della normativa vigente sul diritto d'autore.
Fornisce inoltre a pagamento, su richiesta di altre Biblioteche o di singoli utenti, scansioni e riproduzioni fotografiche digitali di testi o di esemplari del patrimonio documentario dell'Archivio. A tal fine è necessario compilare l'apposito modulo.

Gli utenti possono in ogni caso provvedere direttamente all'esecuzione delle riproduzioni, impegnandosi a depositare in Biblioteca una copia della riproduzione eseguita.

Il costo di tali riproduzioni è il seguente:

  • JPEG < 300 DPI, compresa, se richiesta, la spedizione via mail = € 20
  • JPEG ≥ 300 DPI compresa, se richiesta, la spedizione via mail = € 50

Per più riproduzioni il costo del servizio sarà valutato dalla Direzione della Fondazione d'Arco e concordato preventivamente con l'utente.

AUTORIZZAZIONI
da richiedere

Autorizzazione alla pubblicazione

In caso di pubblicazione di immagini tratte da testi della Biblioteca o dal patrimonio documentario dell'Archivio, gli interessati dovranno inoltrare una domanda di autorizzazione specificando se la pubblicazione riveste carattere scientifico o didattico, oppure se essa è di carattere commerciale o pubblicitario. Dovranno inoltre indicare il tipo di edizione (libraria, periodica o altro), la tiratura e il prezzo di vendita.

Alla domanda va allegato l'apposito modulo di richiesta compilato e sottoscritto.
Sulla base di tali dati verranno calcolati gli eventuali diritti d'immagine e la somma spettante dovrà essere versata secondo le modalità che verranno specificate.
Nella didascalia dell'immagine dovranno inoltre essere indicati il nome della Biblioteca e la segnatura dell'opera. In ogni caso dovrà essere consegnata alla Biblioteca una copia della pubblicazione. La Biblioteca invierà quindi l'autorizzazione formale.

Autorizzazione al prestito per mostre

Il prestito di opere della Biblioteca o dell'Archivio per esposizioni è soggetto alle norme stabilite dal Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio, alle direttive diramate dalla Soprintendente regionale per i Beni Librari e al parere vincolante della Fondazione d'Arco, la quale in ogni caso dovrà conseguire l'autorizzazione al prestito da parte della medesima Soprintendenza libraria e archivistica.
Al fine di attivare le procedure per l'autorizzazione e gli atti connessi con il prestito, gli organizzatori dovranno presentare domanda formale con almeno quattro mesi di anticipo sulla data prevista per l'apertura della mostra, inviandola alla Direzione: Fondazione d'Arco, piazza Carlo d'Arco, 4 - 46100 Mantova.
Alla domanda dovranno inoltre essere allegati:

  • il progetto scientifico dell'iniziativa;
  • l'elenco dei prestatori;
  • la scheda tecnica relativa ai sistemi di sicurezza e ai parametri ambientali presenti nella sede espositiva (facility report).

In nessun caso le opere potranno essere esposte per una durata superiore ai tre mesi.
La Biblioteca provvederà quindi a comunicare gli eventuali oneri connessi con la riproduzione di sicurezza e di eventuale restauro delle opere, le condizioni di sicurezza, microclimatiche e generali stabilite per il prestito ai sensi delle norme sopra richiamate.

La Fondazione d'Arco stabilisce il valore assicurativo delle singole opere. L'Ente richiedente è responsabile di qualsiasi danno subito dalle opere e ne risponde direttamente alla Fondazione. L'Ente richiedente dovrà stipulare una polizza d'assicurazione per la movimentazione di ogni singola opera, secondo la formula chiodo a chiodo, contro tutti i tipi di rischio (All Risks), per il valore stabilito dalla Fondazione, e dovrà consegnarla alla Biblioteca prima del ritiro delle opere. La polizza dovrà offrire una garanzia effettiva contro tutti i rischi, senza alcuna subordinazione della stessa a condizioni o prerogative (ad esempio dei locali espositivi) difficilmente verificabili.

RESTIAMO IN
contatto

Iscriviti alla nostra newsletter, ti aggiorneremo sulle prossime mostre e sugli eventi a Palazzo.

 
 
 

È possibile annullare l'iscrizione in qualsiasi momento facendo clic sul collegamento nel footer delle nostre mail. Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing. Cliccando per iscriverti, accetti che le tue informazioni saranno trasferite a Mailchimp per l'elaborazione. Scopri di più sulle pratiche sulla privacy di Mailchimp.

Museo di Palazzo d'Arco


INDIRIZZO
piazza Carlo d'Arco, 4
Mantova (MN)

TELEFONO
+39 0376 322 242

               


Museo negativo a colori

Fondazione d'Arco


INDIRIZZO
piazza Carlo d'Arco, 4
Mantova (MN)

TELEFONO
+39 0376 322 242

P.IVA 01293290209
C.F. 80002830208


La Fondazione d'Arco è un ente privato che si sostiene con mezzi propri, da contributi e da donazioni.


MUSEO DI PALAZZO D'ARCO


INDIRIZZO
piazza Carlo d'Arco, 4
Mantova (MN)

TELEFONO
+39 0376 322 242

               


museo riconosciuto regione lombardia